«Dal mio Diario»

30/08/14
Caro diario: queste vacanze mi hanno molto aiutata,mi sono divertita tantissimo ed ho conosciuto degli amici fantastici.
Mi hanno aiutato molto,dicevo.. a dimenticare dei brutti momenti passati durante l’arco dell’ano scolastico passato e sinceramente ne avevo proprio tanto bisogno.
Ho condiviso emozioni che non pensavo di provare e di condividere,ho conosciuto persone che non mi aspettavo di incontrare, fatto amicizie che nemmeno mi aspettavo di coltivare, e tutto questo solo grazie ad un semplice villaggio dove lavora mio padre,in Sicilia, in nemmeno 18 giorni che sono stata lì.
Il giorno 28 sono tornata a casa mia da questa bellissima vacanza che se potessi tornerei in dietro a riviverla,per filo e per segno,senza escludere nulla di tutto quello che ho fatto,detto,provato o sentito insieme a tutti questi amici che mi sono stati accanto e che hanno condiviso tutto ciò con me… Contro voglia di tornare, con una tristezza allucinante e i lacrimoni agli occhi.
Purtroppo anche anche quest’estate sta finendo,sta per ricominciare la scuola,e come sempre, senza voglia, non voglio rivedere volti,ricominciare la vita scolastica frenetica e staccarmi da quegli amici che purtroppo sono troppo distanti, o che per il poco tempo non potrò vedere…

Adesso mi trovo a casa aspettando la puntata delle 20:00 riguardanti i CESARONI 3° su canale 34 MEDIASET EXTRA,aspettando il ritorno di mia madre e mia sorella a casa;mentre ti sto scrivendo per passare il tempo su questo mio blog/diario personale💓

"Io sono come la matita.
Se tu la fai cadere la mina dentro si
spezza, si frantuma.
Ma la parte in legno rimane intatta, con qualche graffio forse.
La puoi prestare usare,lanciare, ma rimane sempre la stessa forse un po ammaccata.
Ma è dentro che la mina si distrugge un pezzo alla volta”
Ma sopratutto…
“Fa schifo essere ignorati. Fa schifo quando mai nessuno sceglie te. Fa schifo sapere che preferiscono gli altri a te…
Non sono mai riuscita a salvarmi da sola perché non ero abbastanza forte è per questo che le persone dovevano stare accanto a me mi aiutavano non certo senso ad affrontare gli ostacoli che da sola non avrei mai affrontato…

Mi dicono di essere stronza, acida, insensibile, fredda; ma io.. io non sono affatto così…. se lo faccio credere è perché la gente mi ha creato cosi, a fatto si che io diventassi qualcun’tro ed in un certo senso il mio “essere esteriore” mi piace perché sa affrontare tutto ed è forte potente,non gli importa di niente e nessuno, mentre io… io sono così debole e fragile che nessuno sa…

Che ne sanno gli altri, infatti, delle serate passate tra alcol, sigarette e lacrime; che ne sanno gli altro delle cose che ho passato, dei lividi che ho sul corpo,; che ne sanno gli altri dei miei sorrisi finti perché li creo, li faccio; che ne sanno gli altri del mio cuore frantumato in mille pezzi , che ne sanno… ma che cosa ne sanno?…

Fonte-Еlесuеllеи (ме)
Sono diversa dagli altri se questo è quello che intendi, perché dopotutto ho saputo sempre rialzarmi, ed affrontarvi perché non è facile credere in me stessa anche essendo così fragile; ma soprattutto la parte più succosa di tutto è che ti ringrazio nonostante tutto.. nonostante il dolore, i lividi e le cicatrici, perché ho capito per chi dare tutto… ti amavo ma non l’hai mai capito e adesso che mi hai distrutto non voglio più tornare indietro, sarebbe come riaprire col passato,ricreare le ferite su quelle che già avevo e mi farebbe male…troppo male…-rispose lee

Sono diversa dagli altri se questo è quello che intendi, perché dopotutto ho saputo sempre rialzarmi, ed affrontarvi perché non è facile credere in me stessa anche essendo così fragile; ma soprattutto la parte più succosa di tutto è che ti ringrazio nonostante tutto.. nonostante il dolore, i lividi e le cicatrici, perché ho capito per chi dare tutto… ti amavo ma non l’hai mai capito e adesso che mi hai distrutto non voglio più tornare indietro, sarebbe come riaprire col passato,ricreare le ferite su quelle che già avevo e mi farebbe male…troppo male…-rispose lee

-” vorrei qualcuno che mi tendesse la mano, e per un attiamo solo mi dica: ‘lascia per un attimo il tuo mondo e vieni via con me’

-” wendy ci sono io qui con te e se non smetti di sognare sai che con me potrai volare, portandoti lontano in un isola che non c’è♥

-” vorrei qualcuno che mi tendesse la mano, e per un attiamo solo mi dica: ‘lascia per un attimo il tuo mondo e vieni via con me’

-” wendy ci sono io qui con te e se non smetti di sognare sai che con me potrai volare, portandoti lontano in un isola che non c’è♥

droghiamocidisorrisi

Svolte

  • Mamma: Ma con il ragazzo dell'altra volta non ci esci più?
  • F: Non c'è nessun ragazzo.
  • Mamma: Dai, quello biondo, che ti chiamava in continuazione!
  • F: Mi chiamava talmente spesso che per questo adesso non c'è più niente da raccontare.
  • Mamma: Ah. Vabbè ma lo sai che pure a me è capitato una volta? Stavo con questo tale che era peggio di un plaid in agosto. Mi si presentava sotto casa, mi telefonava sempre, tutti i giorni me lo ritrovavo tra i piedi, mi fissava mentre studiavo, una pesantezza guarda. Non ho visto l'ora di lasciarlo.
  • F: Che fine ha fatto sto tizio?
  • Mamma: È tuo padre.
Adesso mollo, non ce la faccio più,non riesco a rimanere in piedi per andare avanti a vivere sta vita…
Ho il vuoto  negli occhi;
Il vuoto dentro; 
Le farfalle allo stomaco che stanno morendo;
Il cuore che si sta piano piano rifiutando di battere; 
La mente in confusione; 
Mi odio.. non ha senso stare ancora qui, su questa terra. …

Adesso mollo, non ce la faccio più,non riesco a rimanere in piedi per andare avanti a vivere sta vita…
Ho il vuoto negli occhi;
Il vuoto dentro;
Le farfalle allo stomaco che stanno morendo;
Il cuore che si sta piano piano rifiutando di battere;
La mente in confusione;
Mi odio.. non ha senso stare ancora qui, su questa terra. …